Iphone 8 plus: un’ardua scelta dopo tanto “Android”

In Tecnologia by pcblog0 Comments

Come precedentemente annunciato da noi di PCBlog il 12 settembre Apple ha annunciato i suoi “nuovi” smartphone per il 2017/2018. Gli iPhone 8 sono i primi ad essere arrivati sul mercato seguiti da iPhone X che è stata la vera novità del keynote di Apple.

In questo articolo vi parleremo più in particolare dell’iPhone 8 plus che è già in nostro possesso da circa 1 mese.

Più che una vera e propria recensione sarà un confronto con il mio precedente telefono , il Samsung galaxy S7 edge. Dopo anni di utilizzo di smartphone Android , partendo da LG L5 , passando per S3/5/6 , note 3 fino ad arrivare ad S7 edge , Apple quest’anno mi ha convinto a passare al “lato oscuro” se così si può chiamare , con iPhone 8 Plus

Iniziamo parlando appunto del design che come si ripete fin dall’iphone 6 , quest’anno però portando però una novità non poco importante , ovvero il vetro anche sul retro del melafonino, che oltre ad essere più resistente di quanto ci aspettavamo , offre la famigerata ricarica wireless , ormai disponibile in altre compagnie come Samsung già da un paio di anni. Questo vetro, inoltre, offre lo stesso trattamento oleofobico di quello anteriore e quindi trattiene davvero poco le impronte.


Rispetto al metallo, il vetro assicura una maggiore aderenza alla mano, cosa particolarmente apprezzata su uno smartphone dalle dimensioni decisamente generose.

Uno svantaggio di questo retro in vetro è però il peso , questo iPhone 8 Plus fa sentire tutti i 202 grammi che pesa

Provenendo da Samsung S7 edge devo dire che questa differenza di peso si fa decisamente sentire , sicuramente ci si fa l’abitudine , ma a riprendere in mano il mio vecchio galaxy si sente davvero molto la differenza.

 

I dettagli tecnici ormai li conosciamo tutti quindi farò un riassunto molto veloce delle caratteristiche di questo iPhone 8 Plus , passando direttamente alle motivazioni che mi hanno spinto a cambiare sistema operativo.

 

 

  • Dimensioni: 158.2 x 78.1 x 7.5 mm
  • Peso: 202 g
  • SoC: Apple A11 Bionic + coprocessore M11
  • CPU: esa-core a 64 bit
  • Memoria RAM: 3 GB
  • Memoria interna: 64GB/256GB
  • Display: 5.5 pollici FHD con 3D Touch, IPS, True Tone, DCI-P3, 401 ppi
  • Batteria: 2675 mAh
  • Fotocamera posteriore: 12MP con OIS, grandangolo f/1.8 e teleobiettivo f/2.8
  • Fotocamera anteriore: 7 megapixel con stabilizzazione digitale
  • Sitema operativo: iOS 11
  • Scheda SIM: nano SIM
  • Wi-Fi: a/b/g/n/ac 5GHz, Dual band, Hotspot, AirPlay, AirDrop, LTE Adv.
  • Bluetooth: 5.0
  • Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, GALILEO

 

Con l’uscita di Smartphone sempre più all’avanguardia , la scelta diventa sempre più difficile , ormai tutti i TOP di gamma sono ottimi smartphone e sono poche le differenze , una di queste è indubbiamente il sistema operativo che li fa girare.

L’eterna lotta tra IOS e Android

Provenendo da anni di Android , la differenza tra i due SO si fa sentire e non poco , da una parte abbiamo Android, con la sua facilità nella modifica , un sistema operativo leggermente più complesso , ma infinitamente più aperto , a volte anche più diretto, dall’altra troviamo iOS , più facile più veloce , sicuramente molto più ottimizzato , ma aperto solo con chi vuole.

La semplicità nel lavorare nel sistema operativo iOS , avendo un ecosistema Apple dietro è impressionante , mentre se non si dispone di un intero ecosistema il tutto diventa più lento , macchinoso , a volte anche impossibile.

Da utente Android ero abituato a quella apertura , quindi passare file , scaricare , modificare qualcosa, era di una facilità incredibile , ora qui su IOS alcune di queste funzioni diventano molto più complicate , non avevo un vero e proprio archivio, il tutto diventa più complicato , ovviamente si può risolvere questo problema passando per applicazioni di terze parti.

 

Insomma perché quindi sono passato ad iOS?

Sono passato ad iOS perché dopo anni di utilizzo Android , sentivo il bisogno di riprovare questo sistema operativo che ormai avevo lasciato molto tempo fa , precisamente con l’iPhone 3Gs. Utilizzate iOS è sempre un piacere , anche dopo 1 mese di unitissimi ,dopo averlo riempito di praticamente qualsiasi applicazione possibile e immaginabile , dopo averlo riempito di foto e video anche 4K sfruttando la nuova fotocamera, non perde un colpo, cosa che con gli smartphone che ho avuto i precedenza succedeva. Quando ho lasciato il mio S7 edge , ho lasciato un telefono che per il primo mese funzionava benissimo , dopo però perdeva tutto ciò che lo caratterizzava , tempo di caricamento di app abbastanza lunghi , dovevo svuotarlo ogni settimana perché la galleria non si apriva più, per non parlare degli aggiornamenti , con Android 8 ormai rilasciato da Google , l’ultimo aggiornamento per il mio smartphone era Android 7.

Insomma lasciare un telefono Android , per avere una longevità maggiore , un telefono sempre funzionante , che non perde un colpo , tutte le funzionalità che ti porta un ecosistema Apple che ti semplificano di non poco la vita , aggiornamenti constanti , anche dopo alcuni Anni di vita del telefono , un centro assistenza che dire impeccabile è dire poco , una ottimizzazione per qualsiasi applicazione e una fotocamera che fa foto di altissimo livello e che registra video ancora più spettacolari , non penso sia stata una cattiva idea.

 

Unica pecca che sono riuscito a trovare , e la mancanza della funzione principale del Bluetooth 5.0 ovvero la possibilità di riprodurre audio contemporaneamente da due apparecchi Bluetooth, parlando con il centro assistenza Apple mi hanno comunicato che questa funzione è ancora in beta e verrà rilasciata nelle prossime versioni di iOS

E voi che ne pensate ? Lascereste il vostro smartphone Android per passare ad uno con iOS ?

 

Ferdinando Sica & P&C

Leave a Comment